FOLLOWERS del mio blog

sabato 27 settembre 2014

conigliette tilda

Ciao a tutti, oggi con la bella giornata di sole
queste conigliette tilda sono uscite a godersi la giornata...






Vieni, adesso chiudi gli occhietti
che ti racconto dei coniglietti…

Vedi, son tanti e di tanti colori

da tutte le parti saltano fuori.

Quello vecchio è seduto a contarli,
una bimba s’incanta a guardarli.
Corron veloci, vanno di fretta
c’è qualcosa che li aspetta…
E’ un gran segreto, ma a me l’ha detto
il coniglio più piccoletto:
stanno correndo a più non posso
oltre il bosco e oltre il fosso.
A piedi nudi e senza scarponi
per saltare dentro queste canzoni.
Dentro la musica che in mezzo il prato
suona quest’arpa che ti ho disegnanto…


di Giusi Quarenghi





Questa è stata fatta per una bimba di nome Isabella, quindi un bel cuoricino personalizzato con il suo bellissimo nome



Ecco il grembiulino
visto da dietro
.



E queste altre graziose #conigliette #tilda
per due gemelline
molto molto speciali


I  loro nomi Lucia ed Emma  
ricamati su un cuoricino rosa




Le rifiniture con delle greche delle stesse tonalità del marroncino
sui mutandoni e sui cappellini.


ed eccovi il cartamodello del coniglio 

io ne ho fatti tanti nella versione piccola per le bomboniere
di mio nipotino, sono sempre bellissimi.

Vi sono piaciute?
Ciao a tutti, Gabry.

lunedì 22 settembre 2014

bomboniere: gufi laureati

Ciao, vi voglio mostrare questi gufi che ha fatto la mia amica per la laurea di sua figlia Elisa,
bustina gufosa ad uncinetto con applicato un  tocco di laurea.
 Sono stupendi!


Simbolo di saggezza, intuizione e intelligenza,
queste le qualifiche attribuite al gufo
e per questo usato come soggetto per  le bomboniere della laurea.
Io lo adoro!



e questo è il mio contributo alle bomboniere,
sacchettini portaconfetti con iniziale ricamata


ed un contenitore portaconfetti  foderato in seta
con applicato un cuoricino in gesso



i gufetti pronti per la festa di laurea


Con una laurea a pieni voti, non potevano mancare delle bomboniera speciali
handmade with love



mercoledì 17 settembre 2014

bomboniere battesimo Francesca

Dopo il fiocco nascita per Francesca, è arrivato il momento delle bomboniere per il suo battesimo : All’insegna del rosa!  

Ho fatto i sacchettini abbinando il rosa a quadretti con una stoffa stampata con i fiori di pesco. Ho chiuso con il doppio fiocco, un nastrino di organza bianco e  uno rosa con una bella impuntura bianca.

A completare il tutto un gessetto con un cavallo a dondolo, 
per la profumazione ho usato l’essenza di talco.


Adoro fare le bomboniere, e curare i particolari,
finiti i confetti si possono riutilizzare, sia per riporre gessetti profumati, sia come portaocchiali
questi sacchettini sono double face, la fodera interna è tutta a fiori, quindi si può usare in due versioni.

. . .Un tocco in più,  la bustina porta-confetti, di raso bianco, 
ho messo 5 confetti rosa alla mandorla e cinque bianchi al cioccolato,
 un sacchettino goloso,
 ho aggiunto un’etichetta che ricorda l’evento con il nome della piccola ed un cavallino a dondolo che richiama quello del gessetto.



ed ecco il cesto delle #bomboniere terminato



Poi ci sono i sacchettini più classici per i non invitati.  
Dello stesso tessuto a fiori doppiato. 
All’interno il classico tulle rosa. Nella loro semplicità sono molto carine.



eccoli pronti per la consegna


Ecco il portaconfetti, con una piastrina di gesso profumato con l’etichetta dell’evento che ho usato anche per i sacchettini e un bel fiocchetto di tulle, 
anche questo potrà essere riutilizzato, 
per contenere i prodotti della bimba.








E per finire questi dolcissimi orsetti tilda di varie fantasie, era tanto che desideravo farli e aspettavo l’occasione giusta.


Ho terminato la carrellata di foto,  gli invitati hanno apprezzato
il lavoro fatto a mano.
Spero vi siano piaciute.

Un bacio Gabry.

domenica 14 settembre 2014

Pane ricco alle erbe

Ciao, ecco un'altra ricetta di pane,
 questo è uno dei miei preferiti
e a detta di tutti quelli che lo hanno provato davvero ottimo,
anche da servire con degli antipasti


Ecco gli ingredienti:

5oo gr. di farina bianca
1 panetto di lievito (oppure una bustina di lievito mastro fornaio)
2 cucchiaini di zucchero
sale
3 cucchiai di olio di oliva
275 ml di acqua tiepida (37-40°)
per il ripieno:
1 cipolla rossa di tropea (oppure 2 scalogni)
1 uovo
100 gr. di mozzarella in panetto
5-6 cucchiai di erbe miste tritate
50 gr. di pinoli
olio
sale

Preparazione:
Setacciate la farina in una terrina larga e mescolarvi il lievito sciolto nell'acqua,
l'olio il sale e lo zucchero.
Amalgamate il tutto con una forchetta, trasferite l'impasto sul tavolo leggermente infarinato
e lavorate l'impasto per almeno 10 minuti.
Rimettete l'impasto in una ciotola capiente e chiudetela con della pellicola,
mettetelo a lievitare per 40-6o minuti in un luogo tiepido.

Tritate la cipolla, fatela imbiondire in 2 cucchiai di olio, quindi toglietela dal fuoco perchè si raffreddi.

Aggiungete 1 uovo, la mozzarella, le erbe tritate finemente, in questo caso io ho usato rosmarino, salvia, maggiorana , origano freschi e del timo (se avete dell'erba cipollina è ottima, io oggi ne ero sprovvista) unite sale e pepe e 2 cucchiai di olio.


Con un mattarello stendete l'impasto in una sfoglia rettangolare, quindi distribuirvi gli ingredienti precedenti e i pinoli.

Arrotolare l'impasto da entrambi i lati aiutandovi con la carta forno e riporlo a lievitare in forno spento per 20 minuti.
L'ideale sarebbe mettere il tutto in uno stampo che mantenga la forma.


altrimenti rischiate che si apra un pò.
Spennellate infine la superficie con acqua e olio e cuocete a forno caldo a 200° per circa
30-40 minuti


Affettate il vostro pane e buon appetito!i

Fatemi sapere se vi è piaciuto.
Ciao Gabry.



treccia di pane con gorgonzola e noci

Ciao, buona domenica a tutti,
in casa mia alla domenica sono abituata a preparare il pane,
per oggi ho scelto di fare questa treccia con zola e noci

Vi indico gli ingredienti per l'impasto:
500 grammi di farina bianca (io solitamente mischio due farine)
1 panetto di lievito fresco oppure 1 bustina di lievito secco
2 cucchiaini di zucchero
sale
3 cucchiai di olio di oliva
275 ml di acqua tiepida (37-40°)
per il ripieno:
gorgonzola / mozzarella  e noci

Preparazione manuale:
Setacciate la farina in una terrina larga e mescolarvi il lievito sciolto nell'acqua tiepida
l'olio lo zucchero e il sale, amalgamate il tutto prima con la forchetta poi con le mani,
trasferite l'impasto sul piano del tavolo leggermente infarinato e impastate per
almeno 10 minuti, la lavorazione è essenziale per la buona riuscita del pane.
Rimettete l'impasto in una terrina capiente e infarinata, coprirlo con la pellicola
e porlo a lievitare in un luogo tiepido, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato
(40/60 minuti).



Dividete ora l'impasto in tre parti uguali e formatene 3 strisce






tritate le noci e preparate il gorgonzola a pezzetti.
Io ho fatto meta' pane sostituendo la mozzarella  con lo zola perchè in casa non a tutti piace.

Stendete leggermente ogni striscia con il mattarello,
distribuite il ripieno e chiudete le strisce di impasto.
Se gradite un pane più croccante
vi consiglio di lasciare il pane così a filoncini anziché fare la treccia.


a questo punto intrecciate i filoncini 
e se volete, fate come me e formate una corona,
ho usato i gherigli di noce e i pinoli per chiudere
la treccia con una decorazione a "farfallina"

questo è il risultato,
a questo punto mettetelo nel forno spento e lasciate rilievitare per circa 20 minuti.


Questo è il risultato dopo la seconda lievitazione.
Se fate il pane da poco sappiate che avrete risultati differenti a secondo del tempo e dell'umidità, ma poco importa è sempre comunque ottimo.
Ed ora in forno, caldo a 200° per circa 20 minuti.

Non mi resta che dirvi, buon appetito.
A presto, Gabry.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...